Skip to main content

Dal nuovo tetto del contante all’uso del POS: cosa sapere della Legge di Bilancio 2023

30
Nov, 2022

Ci sono diverse novità all’interno della Legge di Bilancio 2023 che riguardano i liberi professionisti e le attività. Vediamo insieme di cosa si tratta nello specifico, dal nuovo tetto del contante fino all’uso del POS.

Nel mio ultimo articolo del blog vi avevo già accennato di un tema legato alla nuova Legge di Bilancio 2023, vale a dire l’innalzamento della quota a 85 mila euro per i forfettari. Una sorpresa positiva che porta diversi nuovi risvolti per chi ha una propria attività (ovviamente si intende anche individuale). Oltre a questa misura però, il nuovo esecutivo ha promulgato ulteriori novità.

La nuova Riforma Fiscale prevede infatti alcune mosse non troppo “a sorpresa”, come ad esempio il taglio del cuneo fiscale, l’innalzamento della flat tax, la revisione del reddito di cittadinanza. Il Governo ha presentato questo pacchetto di modifiche all’interno del cosiddetto “quadro programmatico definito nell’integrazione alla Nota di aggiornamento del documento di economia e finanza”.

Il nuovo tetto massimo fatturabile per gli autonomi, con medesima flat tax che resta al 5% sprona moltissimi a passare al regime forfettario (PER AVERE UNA CONSULENZA SUL FORFETTARIO FAI CLIC QUI). Ci sono però altre nuove manovre che cambiano le carte in tavola, come il nuovo tetto massimo utilizzabile del contante. Se seguite attentamente il mio blog vi ricorderete che ve ne avevo già parlato riguardo il tetto massimo utilizzabile per il contante che ora, per inciso, si innalza. A quanto? 5 mila euro.

Decade l’obbligo di accertamento dei pagamenti digitali

Rispetto a quanto abbiamo constatato nel tempo con il Governo Draghi, si tratta di un vero e proprio passo indietro. Decade infatti l’obbligo di accertamento dei pagamenti digitali. Le attività non saranno obbligate ad accettare il pagamento con il POS sotto ai 60 euro previsti dalla nuova Legge di Bilancio 2023 e si limita dunque il metodo di pagamento con carte (bancomat e carte di credito) che invece era stato incentivato dal precedente esecutivo, sulla falsa riga di quanto non accade già in tutto il mondo.

Certamente aumenteranno gli scambi e i pagamenti in contanti, come ad esempio tra le persone fisiche (liberi professionisti) e saranno molte di più le transazioni che sfuggiranno ai controlli della Guardia di Finanza. Si verrà a creare dunque una sorta di “area grigia” dentro la quale saranno in molti ad approfittarne, senza usare alcun tipo di scappatoia illegale proprio perché sarà la Legge a permetterlo.

Vuoi conoscere tutto sul regime forfettario? Unisciti al mio gruppo Telegram!

Per approfondire al meglio tutte le problematiche sul regime forfettario rimanendo sempre aggiornati sul tema, ho deciso di aprire un gruppo Telegram. Mettiamoci in contatto in maniera più diretta e immediata. FAI CLIC QUI!

Consulenza approfondita sulla tua attività o apertura Partita Iva? Contattami!

Noi di Studio Pozzana seguiamo da oltre un ventennio attività commerciali, società e ditte individuali. L’attenzione nel seguire il libero professionista che passa prima di tutto da un’analisi attenta dai movimenti che si possono operare in ambito fiscale.

Se hai già una tua attività o vuoi aprire una partita IVA da zero ti basta contattarmi e richiedermi una consulenza gratuita e senza impegno!

 

Articoli popolari

cartella-esattoriale-126b871a Dal nuovo tetto del contante all’uso del POS: cosa sapere della Legge di Bilancio 2023
Sul tema delle cartelle esattoriali, che sta tornando di moda attualmente, ci...
regimeforfettario-05297050 Dal nuovo tetto del contante all’uso del POS: cosa sapere della Legge di Bilancio 2023
Sul tema del regime forfettario legato al familiare coadiuvante ci sono alcun...
limitefatturato-e3348bb5 Dal nuovo tetto del contante all’uso del POS: cosa sapere della Legge di Bilancio 2023
In questi giorni sta prendendo corpo l’idea di alzare il limite del fatturato...
We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.